Leonardo Leone

Leonardo Leone

chirurgo generale, nutrizionista, chirurgo pediatrico

Nocera Inferiore

Salve. Mi chiamo Leonardo Leone esono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 07/10/1964 e sono residente a Nocera Inferiore (SA) in via Barbarulo 78. Mi sono laureato in Medicina e Chirurgia presso la... per saperne di più

Studio Specialistico VEGA

Studio Specialistico VEGA

    • Barbarulo, 116
    • 84014 Nocera Inferiore, SA
  • Mostra numero

  • Mostra numero

Scegli l'orario più opportuno e prenota un appuntamento!

{0}{1}

Specializzazioni & Patologie curate

Specializzazioni

  • Chirurgia bariatrica
  • Chirurgia Generale
  • Chirurgia Pediatrica
  • Chirurgia bariatrica
  • Altro

Patologie curate

  • Ernia iatale
  • Carcinoma del colonretto
  • Tumore dello stomaco
  • Diverticolosi
  • Ernia Inguinale
  • Obesità
  • Reflusso gastroesofageo
  • Altro

Prestazioni

  • visita di chirurgia bariatrica

    Da 150 €
  • visita di chirurgia generale

    Da 150 €
  • Trattamento dimagrante chetogenico

    Da 150 €
  • Valutazione impedenzometrica valutazione corporea

    Da 30 €

Su di me

placeholder

Salve.
Mi chiamo Leonardo Leone esono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 07/10/1964 e sono residente a Nocera Inferiore (SA) in via Barbarulo 78.
Mi sono laureato in Medicina e Chirurgia presso la II Facoltà degli studi di Napoli il 15/11/1990 con
il voto di 110/110 e abilitato all’esercizio della professione medico-chirurgica con il voto di 90/90.
Specializzato in Chirurgia Pediatrica con voto 70/70 e lode secondo le normative cee.
Sono stato aiuto corresponsabile presso la U.O. di Chirurgia Pediatrica dell’Ospedale “A.Cardarelli”
di Napoli dall’ottobre 2001 al giugno 2002.
La mia esperienza formativa riguardo la chirurgia laparoscopica è iniziata presso l’Ospedale Civile S.Agostino di Modena dove ho maturato notevole esperienza in particolare per le patologie del giunto gastro-esofageo(ernia iatale e malattia da reflusso gastro-esofageo),resezioni del colon(diverticolosi e malattia neoplastica),litiasi colecisto-coledocica.
Negli ultimi dieci anni il sodalizio professionale e personale col dott.Tiziano Berselli mi ha consentito di maturare oltre la chirurgia generale,una notevole esperienza nel trattamento della obesità patologica.Infatti in questi anni ho effettuato oltre 5000 interventi di posizionamento di bendaggio gastrico ( in circa 600 dei quali come primo operatore) .
In tale periodo di la nostra equipe ha collaborato con strutture di rilievo quali:
-Clinica”European Hospital”di Roma
- Policlinico”Sant Anna”di Brescia (Gruppo Sandonato)
-Clinica “Hesperia Hospital di Modena
-Clinica “Mediterranea” di Napoli.
In tale periodo, parallelamente e in maniera complementare alla chirurgia ,ho sviluppato notevole esperienza nel trattamento dei pazienti con obesità lieve adottando i principi della dieta chetogenica avendo risultati molto soddisfacenti sia preparando i pazienti per l intervento chirurgico col protocollo Ketostation,sia trattando i pazienti in sovrappeso che hanno molto gradito la rapidità del dimagrimento e la totale assenza di fame.
Infatti la classica dieta ipocalorica, per quanto ben equilibrata nei vari nutrienti, rimane la più dura, la più difficile e la più penosa da fare perché non toglie la fame. Gli abbandoni sono quindi molto frequenti.Inoltre una perdita di 500 grammi o poco più la settimana è un fattore demotivante per un paziente che ha un sovrappeso di oltre 10 kg.
È stato il prof. Blackburn, medico americano che, somministrando ai propri pazienti a digiuno una certa quantità di aminoacidi privi di carboidrati, ha inventato quella che verrà in seguito chiamata dieta aminoacidica da tempo conosciuta ed impiegata in tutto il mondo nella terapia delle forme più gravi e resistenti di obesità.
Gli aspetti sorprendenti di tale trattamento sono l’assenza di fame e il notevole calo di peso(7-10% del proprio peso)nei 10 giorni di trattamento;inoltre non si hanno le rughe sul viso e le smagliature, visto che le proteine sono sostanze fondamentali del collagene.Quindi non c’è l’invecchiamento delle altre diete. Infine un’adeguata dieta di mantenimento provvede alla stabilizzazione del peso,quindi senza “effetto yo-yo”.
Le diete normoproteiche come questa non vanno confuse con le diete Iperproteiche (quantità di proteine eccessiva). Nei nostri trattamenti vi è un basso apporto di carboidrati e grassi ed un normale quantitativo di proteine senza quindi arrecare danno a fegato e reni.

Formazione

  • Laureato in Medicina e Chirurgia presso la II Facoltà degli studi di Napoli il con voto 110/110

Competenze linguistiche

  • Inglese

Tirocinio

  • Ospedale civile di Modena S.Agostino (1999)

  • Ospedale AZ Sint Jan,BRUGGE (BELGIO)-2017